10 modi inaspettati per migliorare la tua memoria

Dicono che riguarda la capacità di memoria del cervello umano 2,5 milioni di gigabyte . Tuttavia, la nostra memoria può essere piuttosto selettiva. Le cose fresche sono facilmente disponibili. Col tempo questi ricordi, soprattutto quelli meno importanti, svaniscono. Ad esempio, probabilmente ricordi abbastanza bene una qualsiasi delle conversazioni di ieri, anche se non parola per parola. Ora prova a ricordare la conversazione che hai avuto 10 anni fa in questo giorno. Per la maggior parte delle persone questo è un compito impossibile. Se qualcosa era importante per te a livello emotivo, probabilmente se ne andrà per sempre. Ma ci sono alcune cose che puoi fare se vuoi migliorare la tua memoria, e alcune di esse sono piuttosto sorprendenti. Assicurati di aggiungerlo ai segnalibri nel caso te ne dimentichi.

10. Il succo di mela stimola i neurotrasmettitori

Si dice che una mela al giorno tolga il medico di torno, ma nessuno ha specificato se sia necessario mangiarla. Alcuni studi dimostrano che puoi spremerlo se lo desideri e ottenere comunque meravigliosi benefici. Nello specifico, negli studi sugli animali è stato dimostrato che il succo di mela aiuta ad aumentare la produzione di neurotrasmettitori acetilcolina . È una componente chiave della funzione cerebrale e della memoria in particolare. I pazienti affetti dal morbo di Alzheimer hanno dimostrato che l'aumento dei livelli di acetilcolina riduce il tasso di declino mentale.

La teoria di lavoro, basata sull’osservazione, è che se una persona beve regolarmente succo di mela, sarà in grado di mantenere il normale funzionamento del cervello e della memoria e potenzialmente ritardare la malattia. Alzheimer . Le mele contengono anche antiossidanti, che si ritiene aiutino anche la memoria e la cognizione.

Uno studio del 2006 su un piccolo gruppo di pazienti di età compresa tra 72 e 93 anni con malattia di Alzheimer ha scoperto che bere 4 once di succo di mela tre volte a settimana potrebbe ridurre il rischio di malattia di Alzheimer fino a 75%.

9. Il disegno può aumentare la memoria fino a 30%

Buone notizie se sei una di quelle persone che non riescono a resistere a scarabocchiare su carta ogni volta che hanno una penna e un minuto libero. A quanto pare il semplice disegno può aiutarti a concentrarti, migliorare la memoria e comprendere ancora meglio nuovi concetti e idee.

Per testare la potenziale utilità dello scarabocchio, i partecipanti a un esperimento sono stati costretti a sedersi e ad annoiarsi. È stato dato loro un test noioso e poi sono stati spostati in un'altra stanza che non aveva nulla che attirasse la loro attenzione. Dovevano ascoltare un messaggio telefonico monotono preregistrato sulle persone invitate a una festa e scrivere i nomi delle persone che sarebbero venute, ignorando quelle che non sarebbero venute.

Un gruppo doveva concentrarsi solo su un messaggio lungo e noioso. Ad un altro è stato permesso di usare una matita per riempire piccoli fori e rettangoli sulla carta: una forma di disegno molto semplice. Gli scarabocchiatori erano più bravi a ricordare i nomi dei bersagli e, in un sorprendente test di memoria a posteriori, i loro risultati erano inferiori. 30% è migliore, rispetto a quelli che non hanno disegnato.

8. La perdita di peso, inclusa la perdita di peso chirurgica, può migliorare la memoria

I problemi di peso sono una sorta di piaga moderna tra le persone. Nel 2021 ca. 45% censito 30 paesi hanno affermato che stavano cercando attivamente di perdere peso. Ci sono molte ragioni per cui le persone potrebbero voler farlo, che vanno dall’avere un aspetto migliore, sentirsi meglio e aiutare a gestire gravi problemi medici come malattie cardiache o diabete, che possono essere esacerbati da problemi di peso. E se sei sulla stessa barca di tanti altri, ecco un altro motivo per considerare di perdere qualche chilo. È stato dimostrato che perdere peso migliora la memoria.

La Kent State University ha condotto uno studio su 150 persone in sovrappeso. È noto che il sovrappeso è un fattore di rischio per la malattia di Alzheimer, quindi i ricercatori volevano scoprire se il cambiamento di questa condizione avrebbe influenzato la memoria. Alcuni dei partecipanti allo studio hanno sofferto intervento di bypass gastrico, ma altri no. Entro 12 settimane, coloro che hanno subito un intervento chirurgico hanno mostrato un miglioramento significativo.

I ricercatori di Harvard hanno anche esaminato la connessione tra i tipi di colesterolo cattivo derivanti dai grassi saturi e dai grassi trans. Hanno concluso che non solo il tuo cuore, ma anche il tuo cervello soffre quando si accumula colesterolo cattivo. Una dieta ricca di grassi e colesterolo sembra favorire la formazione di placche di beta-amiloide, che si trovano nel cervello dei pazienti affetti da Alzheimer.

Donne nello studio che seguivano una dieta ricca di grassi saturi e burro ha mostrato i risultati peggiori nei test di memoria rispetto a chi ha mangiato molto poco. La placca derivante da queste diete sembra accumularsi nel tessuto cerebrale e privare il cervello di ossigeno, portando a scarse prestazioni in cose come i test di memoria.

7. La risata rilascia ormoni che migliorano la memoria a breve termine.

C'è un vecchio detto secondo cui la risata è la migliore medicina che probabilmente fa ben poco per aiutare la maggior parte delle persone che soffrono di malattie terminali. Tuttavia, ci sono prove che la risata apporta benefici alla salute mentale, incluso il miglioramento della memoria a breve termine.

È stato dimostrato che l’umorismo, e le risate in particolare, riducono i livelli dell’ormone dello stress, il cortisolo. IN un piccolo studio I partecipanti dovevano stare fermi e non fare nulla per 20 minuti o guardare un video comico a loro scelta. Dopo 20 minuti, entrambi i gruppi sono stati sottoposti a un test per valutare la memoria a breve termine, compreso il ricordo ritardato, la capacità di apprendimento e il riconoscimento visivo. Livelli di cortisolo nella saliva sono stati misurati durante lo studio.

I membri del gruppo umano hanno mostrato risultati migliori in tutte e tre le aree. Anche i livelli di cortisolo salivare erano significativamente più bassi. Si è concluso che la risata e l'umorismo hanno un effetto significativo, almeno a breve termine, sulla memoria e sul ricordo.

6. I sonnellini diurni possono migliorare la funzione cognitiva

Se mai ti senti un po' fiacco durante il giorno e pensi che forse un pisolino veloce ti aiuterà a rimetterti in carreggiata, la scienza ti protegge. È dimostrato che i sonnellini non sono solo un buon modo per rinfrescarsi, ma anche per migliorare la memoria e altre funzioni cognitive. Bastano dai 30 ai 90 minuti al giorno e in alcuni casi anche meno.

Uno studio del 2009 ha scoperto che le persone che memorizzavano un elenco di parole e poi facevano un pisolino, anche solo per sei minuti , erano più bravi a ricordare le parole più tardi rispetto a quelli che non facevano il pisolino. Chi dorme più a lungo, dai 30 ai 90 minuti, non solo ricorda meglio le parole, ma anche meglio disegnare figure. 

Una cosa da ricordare è che dormire più a lungo in realtà danneggia la funzione cognitiva piuttosto che avvantaggiarla. Ad un certo punto, se dormi troppo a lungo, inizierai a sperimentare risultati opposti, quindi sii breve e vai al punto.

5. Guidare una motocicletta migliora la cognizione

Molte nonne nel mondo ti assicureranno che non è necessario guidare una moto, è terribilmente pericoloso e irresponsabile. Ma se sei un fan della strada aperta e del vento tra i capelli (sotto il casco), allora buone notizie. Andare in moto sembra avere effetti benefici SU vari aspetti della cognizione.

Uno studio su uomini che hanno smesso di guidare motociclette per più di dieci anni. Metà del gruppo ha ripreso a pedalare ogni giorno, mentre l'altra metà ha continuato ad andare in macchina o in bicicletta. Dopo due mesi, il gruppo di motociclisti ha ottenuto punteggi più alti nelle funzioni cognitive e risultati migliori nei semplici test di memoria. aumentato di 50% rispetto ai risultati prima del viaggio. Coloro che non hanno pedalato in realtà sono peggiorati un po' dopo due mesi.

Si suppone che la maggiore attenzione richiesta per guidare una motocicletta utilizzi più cervello e quindi abbia un effetto complessivamente migliore.

4. Gomma da masticare

Un tempo era considerato un insulto dire a qualcuno che sarebbe stato difficile per lui camminare masticando allo stesso tempo una gomma. Non lo senti più così spesso, e forse è una buona cosa, perché a quanto pare masticare una gomma fa davvero bene. La gomma da masticare è associata alla conservazione delle informazioni e al miglioramento della memoria.

In uno studio, gli studenti che studiavano per un test sono stati divisi in gruppi in cui un gruppo masticava una gomma durante una sessione di studio e l'altro no. Quelli che masticavano gomme ha mostrato i migliori risultati , e hanno anche riferito di sentirsi più vigili prima dell'esame. Ciò potrebbe essere dovuto in parte al fatto che l'azione della gomma da masticare aumenta il flusso sanguigno complessivo, poiché, sebbene possa essere moderata, si tratta pur sempre di attività fisica. Ciò aumenta il flusso di sangue al cervello e può farti sentire più vigile. Questa prontezza derivante dalla gomma da masticare è stata dimostrata in più di uno studio. È stato anche dimostrato che riduce lo stress, il che può aiutare con la concentrazione. Le ragioni esatte sono ancora speculative.

Un altro test sugli adulti ha diviso i partecipanti in tre gruppi. Una gomma da masticare, una la imitava e la terza non faceva nulla. Sono stati sottoposti a test di memoria e attenzione e i masticatori di gomme hanno ottenuto un punteggio 24% altro punti nel richiamo immediato delle parole e 36% più alto nel richiamo ritardato delle parole. Qualunque sia la ragione scientifica, i risultati mostrano che masticare una gomma aiuta a migliorare la memoria.

3. Il rumore rosa durante il sonno aiuta a migliorare la memoria della veglia

Molte persone apprezzano il rumore bianco in sottofondo mentre dormono. Una macchina che riproduce i suoni della natura o semplicemente un ventilatore in funzione. Ma alcune ricerche suggeriscono che dovresti eliminare il rumore bianco e ottenere del rumore rosa.

Il rumore rosa, come il rumore bianco, è ancora relativamente casuale. Tuttavia, lo ha fatto stessa energia ad ogni ottava, il che significa che include suoni ad alta e bassa frequenza, rendendolo più naturale e rilassante del rumore bianco. Ascoltare il rumore rosa può aiutarti a migliorare il tuo sonno e memoria di veglia .

In un test per determinare se i partecipanti potevano ricordare meglio un test di memoria effettuato prima di andare a letto. Il rumore rosa, che essenzialmente suona come l'acqua corrente, veniva riprodotto a intervalli regolari una notte e non quella successiva. Dopo una notte con il rumore rosa, il sonno è migliorato e i partecipanti hanno ottenuto risultati tre volte migliori nei test di memoria rispetto alle notti senza rumore rosa.

2. Il sesso può migliorare la memoria

È sempre bello quando qualcosa che ti piace si rivela positivo per te, quindi brinda a uno studio che suggerisce che il sesso può effettivamente migliorare la tua memoria, almeno se sei abbastanza grande.

La ricerca ha dimostrato che l'attività sessuale tra gli anziani dai 50 agli 89 anni migliora significativamente la loro memoria e le capacità cognitive. È interessante notare che in realtà è stata osservata una differenza tra il modo in cui ha colpito sia gli uomini che le donne. Uomini e donne della stessa età sessualmente attivi sono stati testati sia sulla memoria delle sequenze di parole che di quelle numeriche. Gli uomini hanno mostrato un aumento in entrambe le aree, mentre le donne non sembrano trarre alcun beneficio dall’ordinamento dei numeri.

Negli studi sugli animali, i ratti a cui è stato permesso di fare sesso ogni giorno per due settimane hanno mostrato risultati maggiori crescita dei neuroni rispetto a coloro che hanno fatto sesso solo una volta durante questo periodo.

Uno studio successivo su donne di età compresa tra i 18 e i 29 anni ha scoperto che coloro che avevano rapporti sessuali più regolari miglioravano la loro capacità di ricordare parole astratte. Tuttavia, non ci sono stati miglioramenti in altre aree, come la capacità di ricordare i volti.

1. Controllare il fuoco potrebbe migliorare la memoria dei nostri antichi antenati

Pensa quanto deve essere stato bello quando uno dei nostri antichi antenati si rese conto per la prima volta di poter accendere il fuoco. Non solo per sbaglio, ma svolgendo sempre lo stesso compito per assicurarsi di avere sempre il fuoco quando lo desiderano. Senza dubbio, questo ragazzo era molto popolare finché tutti gli altri non se ne resero conto.

Il fuoco veniva padroneggiato prima che l’Homo sapiens cominciasse a pavoneggiarsi, e l’Homo erectus probabilmente lo usava non solo per cucinare, ma anche per allontanare i predatori e rendere gli ambienti difficili più tollerabili in modo che potessero espandere il loro territorio.

La cottura del cibo, sia carne che verdure, può portare a cambiamenti come dimensioni più piccole della mascella, intestino più piccolo e altre differenze nella digestione tra noi e i nostri lontani antenati. Inoltre anche la nutrizione che abbiamo ricevuto ci ha cambiato, migliorando abilità sociali e intellettuali .

Il fuoco offriva luce artificiale per evitare che la nostra giornata finisse al sole. Invece di dormire 12 o più ore al giorno, i nostri antenati potevano rimanere svegli nelle loro caverne e trascorrere più tempo facendo letteralmente qualsiasi cosa. Inizia così la progressione della crescita cognitiva, compresa la risoluzione dei problemi e memoria a lungo termine. Si ritiene inoltre che il fuoco avrebbe consentito un sonno REM più lungo perché questi antichi antenati non avevano bisogno di temere così tanto i predatori, avendo il fuoco come protettore. Durante il sonno REM, il cervello è in grado di elaborare ricordi, sviluppare, formare e conservare abilità e sostanzialmente imparare da ciò che abbiamo fatto. Tutto ciò potrebbe essere potenzialmente correlato ad un incendio. Forse il fuoco ci ha permesso di avere un periodo di memoria.