10 incredibili modi in cui gli animali sopravvivono nel deserto

Dieci modi davvero sorprendenti in cui gli animali sopravvivono nel deserto Gli animali del deserto sono attualmente al centro di molti ricercatori che studiano come gli esseri umani possono imparare a ridurre il loro impatto sul pianeta. I deserti sono aspri e le risorse scarseggiano sempre per gli abitanti, quindi la maggior parte degli animali si è adattata alla vita senza alcune risorse vitali e la maggior parte di loro sopravvive bene in condizioni che sarebbero considerate inabitabili. Dalle formiche che sopravvivono a 70 gradi Celsius, a temperature abbastanza alte da friggerle vive, alle lucertole che semplicemente ballano nella valle della morte, ecco 10 incredibili abilità di sopravvivenza nel deserto.

Antilope che cambia colore della pelle

Cambiare il colore della pelle non è una prerogativa della maggior parte dei mammiferi, poiché non hanno le stesse capacità di un camaleonte. Le antilopi Addax sono tra gli animali più a rischio in natura, con meno di 500 esemplari rimasti allo stato selvatico. Sono anche le antilopi più adattate a sopravvivere nel deserto. Hanno zoccoli piatti in modo che i loro piedi non affondino nel deserto, ma soprattutto, quando arriva l'estate, il loro mantello cambia dal grigio-brunastro al bianco, riflettendo il caldo. Possono anche scavare tane poco profonde vicino ai massi per ripararsi dal caldo torrido.

Lucertola che beve attraverso la pelle

Immagina di poter stare tranquillamente nel deserto affinché si accumuli abbastanza rugiada sulla tua pelle, quindi assorbirla tutta, portarla alla bocca e berla. Anche le lucertole spinose del diavolo che vivono nei deserti australiani hanno questi superpoteri. Possono bere l'acqua da qualsiasi parte del corpo, compresa la sabbia bagnata e le pozzanghere del deserto. Sono gli ultimi sopravvissuti con la pelle che agisce come una cannuccia per assorbire la rara risorsa ovunque la trovino, qualsiasi parte del corpo che venga in contatto con essa.

Serpenti laterali

Serpenti laterali

Di solito i serpenti strisciano lungo la superficie con tutto il corpo. Il contatto del corpo con il suolo consente loro di fuggire più velocemente, ma nel deserto ciò può avere conseguenze disastrose. Più parti del tuo corpo entrano in contatto con il suolo, maggiori sono le possibilità di essere bruciato vivo. La vipera Peringuea è uno dei serpenti sidewinder più veloci nel mondo dei serpenti e può raggiungere velocità fino a 18 miglia orarie nella sabbia del deserto. Per questi serpenti, la torsione laterale è simile al galoppo di un cavallo in quanto il serpente si muove molto più velocemente e mantiene una parte maggiore del corpo sollevata da terra.

Le formiche delle dune rosse continuano ad andare avanti

Il deserto del Namib, uno dei luoghi più caldi della terra, ospita anche una delle creature più gentili del mondo. L’idea di un formicaio in un mare di sabbia calda può essere inimmaginabile, ma le formiche rosse sono una delle migliori sopravvissute a questo inferno sulla terra. Costruiscono nidi sotto radi cespugli di erba secca, ma cacciano tutto il giorno in superficie, il che significa che sopravvivono al caldo. Per evitare di finire fritti, si assicurano di trascorrere il minor tempo possibile in ogni luogo. Quindi, a differenza delle altre formiche, che scelgono il cibo migliore e più grande che possono trasportare, queste formiche scelgono solo il cibo che possono trasportare e solo un individuo alla volta trasporta il carico per evitare ritardi. Anche le formiche sono costantemente in movimento per evitare di bruciarsi.

Gli scorpioni vanno in letargo durante la caccia

L’ibernazione ha mantenuto in vita più specie di qualsiasi altro adattamento, ma nessuna lo ha fatto così bene come gli scorpioni del deserto. Mentre altri ibernatori vanno sottoterra e interrompono la maggior parte delle funzioni corporee per conservare le risorse, gli scorpioni del deserto lo fanno proprio lì mentre stanno ancora cacciando. Possono abbassare la frequenza cardiaca e disattivare la maggior parte delle funzioni del corpo rimanendo svegli e abbastanza vigili da catturare la preda.

La rana folletto trasforma la sua pelle in un bozzolo

La rana folletto trasforma la sua pelle in un bozzolo

Il gigantesco folletto africano è una delle rane più grandi del mondo ed è in qualche modo adattato a vivere in luoghi dove la fornitura d'acqua è incoerente. Di conseguenza, la rana si è adattata a periodi di siccità ultralunghi che durano più di due anni. Quando arriva la stagione secca, la rana si nasconde sottoterra fino a una profondità di 5 metri e rimane lì, nutrendosi delle provviste del proprio corpo, fino al ritorno delle piogge. Trasforma semplicemente parte della sua pelle in una sacca protettiva che ricopre tutto il suo corpo e poi lo idrata con il muco, creando qualcosa di simile a un sacco amniotico. Simula la gravidanza galleggiando nel suo marsupio e nutrendosi delle riserve del proprio corpo.

Ragno della Ruota d'Oro

Si tratta di uno dei ragni più intelligenti al mondo, capace di scavare nella sabbia fino a mezzo metro di profondità in cerca di insetti e di riparo dal caldo del deserto. Tuttavia, il ragno è anche preda della vespa paraurti, che può facilmente trasformarli in zombi e deporre su di loro le uova. Una vespa può volare e scavare nella sabbia più velocemente di un ragno, quindi quando viene messo alle strette, il ragno può correre a velocità sorprendentemente elevate verso l'estremità più ripida della duna prima di compiere il suo miracolo finale. Il ragno si raggomitola su una ruota e scivola semplicemente lungo la duna sotto l'influenza della gravità ad una velocità che sembrerebbe sorprendente a una vespa. Trucchi della lucertola danzante

Trucchi della lucertola danzante

La lucertola dal muso di vanga, detta anche lucertola danzante, è una tipica macchina del deserto. Può letteralmente correre sulla sabbia del deserto sulle due zampe posteriori, usando le zampe anteriori solo per sterzare. Ha anche un'incredibile velocità, che gli permette di catturare quanti più insetti possibile nella sabbia calda nel più breve tempo possibile per evitare il surriscaldamento e l'esposizione prolungata ai predatori.

Se la battuta di caccia dura troppo a lungo, inizierà una danza in cui tiene solo una zampa posteriore e una zampa anteriore alla volta a contatto con il suolo. Quando le zampe a contatto con il terreno raggiungono la stessa temperatura della sabbia calda, la lucertola gira le zampe e solleva le due zampe riscaldate per rilasciare il calore. La danza continua finché non smette di perdere tutto il calore in eccesso che assorbe quando va sotto la sabbia per rinfrescarsi.

Gli avvoltoi collorosso si bagnano

Per prevenire la perdita d’acqua, la maggior parte degli animali del deserto semplicemente non urina. Hanno altri metodi per rilasciare rifiuti tossici. Tuttavia, gli avvoltoi collorosso sono una delle meraviglie della natura poiché sono le uniche specie di uccelli conosciute in grado di urinare. La loro urina è una leggera miscela di urina e cacca con cui si coprono i piedi. Quando l'aria calda li colpisce, l'urina evapora, lasciando una fodera bianca che ricopre le gambe e che riflette anche il calore del sole. E sì, possono anche vomitare carne morta e marcia quando vengono attaccati.

Roadrunner urla minerali tossici

Il Roadrunner può volare bene, ma preferisce correre a terra e risparmia energia poiché le sue lunghe zampe gli permettono di muoversi tra i cespugli senza troppi sforzi. La maggior parte degli uccelli espellono i rifiuti tossici sotto forma di acido urico attraverso i propri escrementi. I corridori su strada, d'altro canto, assorbono tutta l'acqua dalle feci prima di rilasciarla, il che significa che non possono rimuovere efficacemente le tossine solubili attraverso le feci. Come meccanismo di sopravvivenza secondario, hanno ghiandole vicino agli occhi che rimuovono il sale e i minerali in eccesso, facendoli sembrare come se stessero piangendo. La ghiandola è comune negli uccelli marini che bevono acqua salata, ma i roadrunner sono solo un tipo speciale di uccelli terrestri.