I 10 musei e castelli più terribili del mondo

La storia dell'umanità, purtroppo, è ricca di casi di crudeltà, che arrivano fino alla sete di sangue. E non importa quanto gridiamo di umanità e giustizia, in ogni momento sulla Terra vengono commessi atti di violenza.

Puoi creare elenchi e valutazioni infiniti sulle manifestazioni della crudeltà umana. Una di queste classifiche riguardava i 10 musei e castelli più terribili del mondo.

10. Castello degli Orrori (London Dungeon) in Inghilterra

q1yzun2o

Londra, Inghilterra

C'è un po' di tutto qui: una mostra sull'incendio di Londra, camere medievali e strumenti di tortura, oltre a vari spettacoli agghiaccianti. Il castello è costruito in modo molto naturalistico ed è dotato degli ultimi sviluppi, consentendo, ad esempio, di annusare.

La biglietteria del museo è aperta tutti i giorni dalle 10.00 (dalle 11.00 del giovedì) alle 16.00 (fino alle 17.00 del sabato), ma gli orari possono subire variazioni nei giorni festivi. Il costo dipende dalla data di acquisto, sono previsti sconti per gli scolari.

9. Museo dell'Igiene in Russia

isvru2kj

San Pietroburgo, Federazione Russa

Il museo non ha un unico tema per le mostre: c'è il cane di Pavlov, reperti non funzionanti di sistemi circolatori, una poltrona odontoiatrica del passato e persino reperti di organi genitali, che mostrano lo sviluppo graduale delle malattie sessualmente trasmissibili . Tutto, preso singolarmente, è sgradevole e rappresenta un unico spettacolo disgustoso.

Orari di apertura del museo: tutti i giorni, tranne la domenica. Ingresso a pagamento.

8. Museo di Anatomia Patologica (Torre dei Pazzi) in Austria

bytupins

Vienna, Austria

Nel Medioevo si trattava della costruzione di un manicomio, da cui il nome “Torre dei Pazzi”. La mostra è piena di organi umani e parti del corpo e mostra casi anormali di sviluppo umano e malattie sessualmente trasmissibili. Tutto, come si suol dire, è naturale, quindi sembra estremamente sgradevole.

La torre è aperta al pubblico tre giorni a settimana: mercoledì 10-18, giovedì 10-13, sabato 10-13. La visita è a pagamento.

7. Museo della Tortura a Malta

ffn5bp05

Medina, Malta

Il museo ospita innumerevoli dispositivi di tortura medievali originali e figure di cera, ricreando immagini realistiche delle brutali atrocità dell'Inquisizione.

È interessante notare che durante la visita alla collezione i visitatori saranno seguiti da vicino da un custode, anch'egli parte della mostra.

Il museo è aperto tutti i giorni, domenica. 9:30 - 16:30, lun. - Sab. 10:00 - 16:00. L'ingresso è a pagamento, gli studenti ricevono uno sconto.

6. Castello di Dracula (Bran) in Romania

b3v0rmii

Transilvania, Carpazi, Romania

Il castello, costruito sull'orlo di un abisso, è uno spettacolo inquietante in stile gotico. In una delle tante stanze si trova un enorme letto sul quale, secondo la leggenda, Dracula succhiava il sangue dalle sue vittime. Il conte infatti non era un vampiro; alla base della leggenda c'era la sua sete di sangue nei confronti dei suoi servi. Si dice che abbia impalato le persone indesiderate lungo la strada per il castello, per questo ha ricevuto il soprannome di "Tepes" (impalatore).

Puoi venire al castello da solo o con un'escursione organizzata. Gli orari di apertura dipendono dal periodo dell'anno, per lo più tutti i giorni.

5. Museo delle Anime Morte, Italia

a51mlie

Chiesa del Sacro Cuore, Roma, Italia

La capitale d'Italia ospita il museo più misterioso del mondo. L'ingresso a questo museo è gratuito, tuttavia per visitarlo è necessario ottenere il permesso da un sacerdote. Il museo è pieno di reperti direttamente collegati ai fantasmi e dimostrano la presenza di anime perdute sulla terra. Qui è consentito scattare fotografie, tuttavia nessuno è ancora riuscito a stampare le fotografie scattate.

È possibile visitare la mostra negli orari di apertura della chiesa, tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.00.

4. Museo della Tortura (Porta del Prigioniero) nei Paesi Bassi

xdqpclrz

Bau Tenhof, L'Aia, Paesi Bassi

Il museo del XIII secolo, che era sia una prigione che una prigione per torturare i prigionieri, è la collezione più terribile di attrezzature di lavoro dell'esecutore. Le immagini più sanguinose e le torture crudeli appaiono davanti ai tuoi occhi, inoltre, una gentile guida risponderà in dettaglio ed emotivamente a tutte le domande sull'uso e sullo scopo degli strumenti di tortura. Il museo è così suggestivo e realistico che i turisti spesso svengono.

Situato sulla piazza principale, vicino al famoso tribunale internazionale. L'ingresso è a pagamento, le sale sono aperte fino alle 23.00.

3. Castello di Elmina

Cape Coast (Cabo Corso), Ghana

Al terzo posto c’è un monumento che simboleggia la colpa dell’uomo bianco nei confronti della razza oscura: il Ghana in passato fu uno dei primi centri della tratta degli schiavi neri. Una stanza angusta e stretta, con una minuscola finestra proprio sul soffitto, catene e uno stretto passaggio nel muro: un passaggio per caricare gli schiavi. E lo spettacolo più agghiacciante è il pozzo dove le persone sedevano per mesi, aspettando il proprio destino.

In una delle ali del forte c'è un museo dove si possono vedere i beni per i quali i leader dalla pelle scura vendevano i loro compagni tribù: armi, bottiglie di alcol, perline. Ora il castello è patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Il Castello di Cape Coast è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 16.30, la visita è a pagamento.

2. Museo dei diavoli in Lituania

sdnczzk5

Kaunas, Lituania

Il secondo posto è andato al museo, che contiene quasi 2.000 esemplari di diavoli, realizzati in modo estremamente realistico con pelle, legno, ceramica e altri materiali. Questa collezione è la più grande nel suo genere e comprende la collezione personale del famoso artista Antanas Zmuidzinavicius. Le mostre sono organizzate tematicamente in base ai modi in cui una persona viene sedotta dal diavolo. La collezione cresce ed è già dislocata su tre piani.

La mostra è aperta: martedì, mercoledì, venerdì, domenica - dalle 11 alle 17, giovedì dalle 11 alle 19, lunedì, sabato - chiuso. La visita è a pagamento, i bambini sotto i 7 anni non pagano.

1. Museo Ossario ceco Kostnice

jkj2re1d

Sedlec, Kutna Hora, Repubblica Ceca.

Un tempo sul sito di questo museo c'erano un cimitero e una chiesa. Su un vasto territorio di 3,5 ettari furono sepolte principalmente le vittime dell'epidemia di peste del XIV secolo e le vittime della guerra ussita. Dopo l'inondazione e la successiva chiusura del luogo di sepoltura, per ristabilire l'ordine, tutti gli scheletri dei defunti furono gettati nei sotterranei della cappella, anziché distrutti. Due secoli dopo, un certo monaco, nel tentativo di ripulire i locali della cappella, gettò tutte le ossa in sei mucchi a forma di piramide. Altri 3 secoli dopo, il nuovo proprietario della cappella affidò il progetto della cappella al maestro dell'intaglio del legno F. Rint, che elaborò tutti gli scheletri esistenti e creò da essi un agghiacciante interno di ossa umane, il cui numero totale è circa 40.000.

La chiesa-cappella è aperta alle visite tutti i giorni, dalla mattina alla sera.