Gli stemmi più insoliti del mondo

Alcuni stemmi sembrano così strani che viene da chiedersi cosa abbiano usato gli artisti per crearli. Ma dietro questa strana immagine potrebbe nascondersi qualcosa di interessante. Questo articolo contiene dieci stemmi più insoliti al mondo e le storie ad essi collegate.

10. Stemma nobiliare della Polonia

Stemma nobiliare, Polonia

L'elemento centrale di questo stemma è un simpatico gatto bianco, seduto sulle zampe posteriori e con la coda tra le gambe. Questa immagine simboleggia forse un gatto particolarmente valoroso che ha contribuito a vincere una battaglia navale con i suoi artigli affilati? Purtroppo non è così e la risposta è molto più banale.

Inizialmente, lo stemma raffigurava una scimmia, che i marinai portavano con sé in mare come animale domestico. Un animale del genere si chiama Meerkatze in tedesco, che non significa altro che “gatto di mare”. Ma in qualche modo l’emblema è stato cambiato e oggi, invece di una scimmia, raffigura letteralmente un gatto marino.

9. Stemma del comune di Abfaltersbach, Austria

Stemma del comune di Abfaltersbach, Austria

Incrociare due immagini diverse in araldica non è raro. Ma perché in questo caso la scelta è caduta sul Moro e sul leone? Il fatto è che il comune è stato creato al confine di due possedimenti: i conti di Goritsky (sul loro scudo è raffigurato un leone) e il principe-vescovo di Freising (sul suo scudo è raffigurato un moro).

Ma con il Moro tutto è più complicato. Presumibilmente si tratta di San Maurizio, che, secondo la leggenda, visse a Tebe, in Egitto. Ecco perché l'artista lo ha raffigurato nero.

8. Stemma del distretto di Chernyshevskij del territorio del Trans-Baikal, Russia

Stemma del distretto di Chernyshevskij della regione Transbaikal, Russia

Il dinosauro raffigurato sullo stemma ricorda che i resti di queste antiche creature sono stati (e vengono ancora ritrovati) nella regione di Chernyshevskij.

Nel 2010, lì è stato trovato un dinosauro unico, a cui è stato dato il nome Kulindadromeus zabaikalicus, o Transbaikal kulindadromeus. Su di esso sono state trovate tracce di protopiume simili a pelliccia. È l'immagine del culindadromeus che compare sullo stemma. E le linee bianche sopra simboleggiano la confluenza di tre fiumi.

7. Stemma di Irkutsk, Russia

Stemma di Irkutsk, Russia

A volte l'ignoranza umana interferisce nella creazione di uno stemma, e quindi tutto non va secondo i piani. Un esempio lampante di ciò è Irkutsk, il suo stemma raffigura una tigre nera con gli occhi rossi, zampe palmate e una coda come un castoro. Tra i denti tiene uno zibellino rosso.

Le tigri entrano periodicamente nel territorio della regione di Irkutsk e il nome siberiano di questo animale è babr. Un funzionario sconosciuto ha corretto la lettera "a" nella parola "babr" in "o", ed è così che è risultato uno strano ibrido tra una tigre e un castoro. Il fastidioso errore nel “babr” è stato corretto solo nel 1997, ma l’immagine sullo stemma della città è rimasta la stessa.

6. Stemma del Mozambico

Stemma del Mozambico

Il fucile d'assalto Kalashnikov AK-47 è la scelta dei combattenti del movimento di liberazione (Fronte di liberazione del Mozambico), che ha aperto la strada all'indipendenza del paese. Si dice che il fucile rappresenti sia protezione che vigilanza, mentre la zappa e il libro aperto che lo accompagnano rappresentano l'agricoltura e l'istruzione.

Il sole e la stella in alto simboleggiano la nuova vita e il socialismo, il campo dorato - un futuro felice, la ruota dentata - l'industria e la classe operaia, le onde - le risorse idriche del Mozambico.

5. Stemma di Pilsen, Repubblica Ceca

Stemma di Pilsen, Repubblica Ceca

Secondo il folklore locale, all'inizio del XV secolo, un cammello spaventò l'esercito ussita, che assediò senza successo la città di Pilsen per nove mesi. Di conseguenza, questo animale divenne il simbolo della forte difesa della città e fu aggiunto al suo stemma nel 1433.

A proposito, sullo stemma della città russa di Chelyabinsk c'è anche un cammello. Simboleggia l'abbondanza di beni e il fatto che la prosperità della città dipende dal successo del commercio.

4. Stemma della Thailandia

Stemma della Thailandia

Lo stemma di una delle destinazioni turistiche più amate dai russi raffigura l'uccello Garuda, il monte del dio Vishnu. Come compagno di Vishnu, Garuda adottò alcune delle sue qualità, come la protezione e la rimozione degli ostacoli.

Garuda è anche il simbolo nazionale dell'Indonesia, ed è presente sullo stemma di Ulaanbator, in quanto è il santo patrono della montagna sacra mongola Bogd Khan Uul.

3. Stemma dell'Oman

Stemma dell'Oman

Questo è uno degli stemmi più strani al mondo: non capirai immediatamente cosa c'è sopra. È stato creato nel XVIII secolo come emblema della famiglia regnante dell'Oman e le armi - due sciabole e un pugnale khanjar ricurvo in un fodero - sono le armi tradizionali del paese. Anche sullo stemma dell'Oman ci sono dettagli della cintura.

2. Stemma di Marxheim, Germania

Stemma di Marxheim, Germania

Questo non è un leone mutante rosso, e non un animale della vita reale che è stato trasformato in modo irriconoscibile. Questo è un drago che è diventato il simbolo di uno dei comuni tedeschi. Tali immagini atipiche sono chiamate “particolari”. In origine era lo stemma dei conti di Lechsgemünd-Greisbach.

1. Stemma della Silicia, Italia

Stemma della Sicilia, Italia

Lo stemma siciliano raffigura una strana donna con tre gambe e senza torso. Si tratta di una triscele, un antico simbolo inventato dai Greci che colonizzarono la Sicilia. Le tre gambe simboleggiano le tre cime: Capo Passero a sud, Capo Peloro a est e Capo Lilibeo a ovest.

Le spighe di grano sono un omaggio alla fertilità dell'isola. Inizialmente, la triscele raffigurava la testa di Medusa la Gorgone. Successivamente fu sostituito con la testa di una dea, un simbolo dell'eterno passare del tempo.